Gruppo Astrofili Volontari Ingauni


...io questo ciel che sì benigno
appare in vista, a salutar m'affaccio...

La sera del dì di festa (Giacomo Leopardi)


SCORPIONE




Scorpione


Nome latino: Scorpius (Scorpii) - Sco
Coordinate: A.R. 17h; Dec.: -40°
Superficie: 497° quadrati
Fascia di osservabilità: Lat. -90°/+40°
Passaggio al meridiano: 20 luglio
Stella alfa: Antares

Magnifica costellazione zodiacale attraverso la quale il Sole passa durante l'ultima settimana di novembre. E' una delle poche costellazioni la cui disposizione delle stelle che la compongono ricorda la forma dell'animale rappresentato.
E' visibile interamente dalle latitudini più meridionali d'Europa mentre alle nostre latitudini parte di questa costellazione rimane sempre al di sotto dell'orizzonte.

Alfa
Scorpii (Antares - da Anti Ares, cioè Rivale di Marte, per il suo intenso colore rosso), è una supergigante rossa che ha il diametro 700 volte quello del Sole ma una massa che non supera le 10-15 masse solari, quindi si tratta di un oggetto estremamente rarefatto, con una densità pari a un milionesimo di quella solare e una temperatura superficiale di 3000 K.
E' anche una variabile semiregolare che varia da mag. 0,86 a mag. 1,06 in un periodo di parecchi anni. Antares ha un compagno verde-azzurro (la colorazione della secondaria probabilmente è dovuta al contrasto col rosso della primaria) di mag. 5,4, che richiede un'apertura di almeno 100 mm. e aria stabile per poter essere visto.
Entrambe le stelle sono immerse in una nebulosità rossastra estesa circa 5 a.l. (IC4606) estremamente spettacolare nelle fotografie a lunga posa. Antares dista 600 a.l.
Nota: nell'immagine esterna Antares è la stella in basso al centro mentre a destra è riconoscibile l'ammasso globulare M4 e, quasi a metà strada fra i due ma un po' più in alto, il piccolo globulare NGC6144.

Stelle doppie
Beta Scorpii (Graffias - granchio, chela), è una delle più belle stelle doppie per i piccoli telescopi; le sue componenti, rispettivamente di mag. 2,56 e 4,9, sono separate di 13,7" corrispondenti ad una distanza reale di 2200 U.A., una distanza considerevole, tant'è che le due stelle impiegano ben 16.000 anni a compiere una rivoluzione attorno al comune centro di massa.
La primaria, una stella bianco azzurra con temperatura superficiale di 27.000 K, è a sua volta una doppia spettroscopica con periodo di circa 6,8 giorni ed una terza stella, di mag. 10,6, si trova a soli 0,4" dalla principale (quest'ultima componente è molto difficile da separare anche per grandi aperture). Beta Scorpii è una stella gialla con temperatura superficiale di 22.000 K. Il sistema dista 530 a.l.


Delta Scorpii (Dschubba - fronte), di mag. 2,29, è un sistema formato da quattro stelle molto vicine le cui componenti hanno rispettivamente mag. 3,0, 3,3, 4,9 e 5,0: Di queste, la primaria è l'unica a non essere anche una variabile ed ha una temperatura superficiale di 28.000 K ed è almeno 1400 volte più luminosa del Sole. Dista 400 a.l.

Zeta Scorpii, di mag. 3,62, è una larga coppia di stelle indipendenti separate di 6,8'; Zeta 1 è una supergigante bianco-azzurra di mag. 4,8 che può essere un membro periferico dell'ammasso NGC6231 mentre Zeta 2 è una gigante arancione di mag. 3,62 che dista 150 a.l.

Iota 1 Scorpii, di mag. 2,99, è un'immensa supergigante ed una binaria spettroscopica, inoltre ha anche una compagna ottica di mag. 13, non legata fisicamente. Dista 1800 a.l.

Iota 2 Scorpii, di mag. 4,78, è separata dalla Iota 1 di 15'; supergigante con una compagna ottica di mag. 11.

Mu Scorpii, di mag. 3,0, è una larga coppia fisica visibile ad occhio nudo, che consiste in due stelle bianco-azzurre di mag. 3 e 4. La primaria è a sua volta una doppia spettroscopica con una variazione di appena 0,3 magnitudini. Dista 800 a.l.

Nu Scorpii, di mag. 6,55, in piccoli telescopi appare come un paio di stelle di mag. 4 e6 ma in realtà è un sistema quadruplo formato da due coppie strette di stelle che necessitano di strumenti con aperture di almeno 100 mm per tentare una separazione.

Csi Scorpii, di mag. 4,23, è un'eccellente stella multipla visibile con piccoli telescopi, che la mostrano come una stella di mag. 4 con un compagno arancione di mag. 7 (con periodo di 45,7 anni); attorno a questa coppia orbita, con moto retrogrado in circa 1000 anni, una terza componente, una nana arancione di mag. 7,2. Nel medesimo campo è pure visibile un duo largo di stelle di mag. 7,4 e 8,1, chiamato Struve 1999, connesso gravitazionalmente con le precedenti. Dista 90 a.l.

Pi Scorpii, di mag. 2,89, è una doppia ottica le cui componenti hanno mag. 3,1 e 12, separate di 50"; la primaria è a sua volta una doppia spettroscopica. Dista 460 a.l.

Sigma Scorpii (Al Niyat - sostegno, scudo del cuore), di mag. 2,9, è una doppia abbastanza facile le cui componenti, di mag. 3 e 9, sono separate di 20". E' anche una binaria spettroscopica (periodo 34 giorni) e una variabile pulsante (0,1 mag.). Potrebbe esistere un'ulteriore componente invisibile. Dista 700 a.l.

Omega Scorpii
(Jabhat al Akrab - fronte dello scorpione), di mag. 5, è una coppia di stelle indipendenti visibile ad occhio nudo, le cui componenti sono una stella bianco-azzurra e una gigante gialla. Omega 1 dista 420 a.l. mentre Omega 2 dista 260 a.l.

Stelle variabili
Kappa Scorpii, di mag. 2,41, è una variabile del tipo Beta Cephei, una gigante bianco-azzurra con temperatura superficiale di 23.000 K. Presenta minime variazioni di luminosità in meno di 5 ore. Dista 460 a.l.

Lambda Scorpii (Shaula - coda alzata), di mag. 1,62, è una variabile con minima variazione di luminosità (0,06 mag.) ed è la più brillante della sua classe. Probabile binaria spettroscopica. Dista 700 a.l.

RR Scorpii, di mag. 6,97, è una variabile di tipo Mira con variazione di luminosità da mag. 5 a 12. Dista 1150 a.l.

T Scorpii (Nova Scorpii 1860), di mag. attuale inferiore alla 12; la prima nova scoperta in un ammasso globulare. Ha raggiunto al suo massimo mag. 5.

U Scorpii, di mag. attuale inferiore alla 19; è una nova ricorrente della quale sono stati osservati picchi di luminosità nel 1863, 1906, 1936 e 1979. Ha raggiunto al suo massimo mag. 8,7.

Ammassi stellari
M 4 - è un ammasso globulare di mag. 5,9 abbastanza rarefatto che, in condizioni di seeing ottimale può già essere visto a occhio nudo e può essere risolto già con strumenti di 100 mm. di apertura. E' l'ammasso globulare a noi più vicino, dista infatti 5700 a.l.

M 6 - è un ammasso aperto ricco e brillante di mag. 4,2, formato prevalentemente da giovani stelle blu (tranne la stella più brillante, che è una gigante rossa variabile, BM Scorpii). La distanza è incerta, fra 1500 e 2000 a.l.

M 7 - è un ammasso aperto largo e splendente di mag. 3,3 che si estende su un'area di 80' e questo fa sì che M7 non possa essere osservato per intero nel campo di un telescopio (a meno di usare ingrandimenti particolarmente bassi), per cui rende al meglio se osservato con un binocolo, anche un comune 7x50. Dista 800 a.l.

M 80 - è un bell'ammasso globulare di mag. 7,2, di aspetto vagamente "cometario", con un nucleo denso; per essere osservato non necessita di strumenti particolarmente potenti e sopporta bene gli alti ingrandimenti. Dista circa 30.000 a.l.

NGC6124 - è un grande e brillante ammasso aperto di mag. 5,8 esteso per ben 40' e adatto all'osservazione con un binocolo; comprende un centinaio di stelle e dista circa 1600 a.l.

NGC6139 - è un ampio e brillante ammasso globulare di mag. 9,2, con nucleo denso e irrisolto. Dista oltre 34.000 a.l.

NGC6144 - è un piccolo ammasso globulare di mag. 9,1 situato a soli 30' da Antares e a 50' da M4. Difficile per strumenti di medie dimensioni. Dista 33.000 a.l.

NGC6231 - è un bellissimo ammasso aperto di mag. 2,6 formato da una miriade di stelle supergiganti bianche e azzurre di età stimata di 3.200.000 anni ed estese su di un'area di 15'. Si trova al centro di un complesso agglomerato di ammassi aperti e nebulose diffuse che costituiscono uno dei bracci più interni della Via Lattea. Dista quasi 6000 a.l. (torna a Zeta Scorpii).

NGC6242 - è un ricco e brillante ammasso aperto di mag. 6,4 formato da una cinquantina di stelle di età stimata di 51.000.000 di anni. Dista 4000 a.l.

NGC6259 - è un ricco e brillante ammasso aperto di mag. 8,0 formato da oltre 120 stelle di età stimata di 220.000.000 di anni che si estendono su di un'area di 10'. Dista 2500 a.l.

NGC6388 - è un piccolo e denso ammasso globulare di mag. 6,9 che dista 37.500 a.l. Difficile da risolvere in stelle.

NGC6441 - è un denso e brillante ammasso globulare di mag. 7,4 il cui splendore è in parte velato da una stella gialla di mag. 3,2 (HD161892). Difficile da risolvere in stelle anche ad alti ingrandimenti. Dista 31.000 a.l.

NGC6451 - è un ammasso aperto di mag. 8,2 composto di oltre cento stelle sparse su di una superficie di 8'. Dista 1850 a.l.

NGC6453 - è un piccolo e debole ammasso globulare di mag. 9,9 situato in una regione ad alto assorbimento interstellare. Dista 35.000 a.l.

NGC6496 - è un ammasso globulare poco concentrato di mag. 9,2 che dista 38.000 a.l.

TR-24 (Trumpler 24) - è un grande ammasso aperto di mag. 8,6 formato da oltre 200 stelle sparse su di un'area di 60' e dista 5200 a.l.; è arricchito dalla presenza della nebulosa diffusa IC4628 che occupa un'area di 90'x60' visibile con un filtro interferenziale.

Nebulose
NGC6153 - è una piccola e debole nebulosa planetaria di mag. 11,5 che, per essere osservata, necessita di strumenti di almeno 200 mm. di apertura ad alti ingrandimenti e l'utilizzo di un filtro nebulare.

NGC6302 (Bug Nebula) - è una planetaria bipolare, uno degli oggetti più caldi della nostra galassia,  la cui stella centrale fa parte di un sistema binario e forse un tempo era particolarmente voluminosa. Dista 4000 a.l.

NGC6334 (The Cat's Paw Nebula) - è una nebulosa diffusa estesa su di un'area di 40'x25' al cui centro brilla una stella di mag. 9.

B 235 (SL-15) - è una nebulosa oscura, divisa in due parti distinte, la cui estensione globale è di circa 7'x3'; si staglia chiaramente su di una regione della Via Lattea particolarmente ricca di stelle (nel database esterno cercare la regione di nu Scorpii).

Galassie
-



 

Sagittario                                                                                                                  Scudo
     Le nostre rubriche:

Il cielo del meseAstrofotografiaCostellazioniMitoOggetti Messier

    Utilities:

LinkDownloadGlossarioAlfabeto grecoIl mercatino

Scheda riassuntiva


Alfabeto greco
a - A alfa
b - B beta
g - G gamma
d - D delta
e - E epsilon
z - Z zeta
h - H eta
q, J - Q theta
i - I iota
k - K kappa
l - L lambda
m - M mi
n - N ni
x - X csi
o - O omicron
p - P pi
r - R rho
s - S sigma
t - T tau
u - U ipsilon
f, j - F phi
c - C chi
y - Y psi
w - W omega

Ultimo aggiornamento: 24 febbraio 2009
Cod. fiscale 90042010091 — Sede: Regione Isolabella n° 5, 17031 Albenga (SV)
Sede operativa: Comune di Caprauna (CN) - Località Arma
e-mail: infotiscali@astrogavi.it