Gruppo Astrofili Volontari Ingauni


...io questo ciel che sì benigno
appare in vista, a salutar m'affaccio...

La sera del dì di festa (Giacomo Leopardi)


M 80




M 80

Credit: The Hubble Heritage Team (AURA/ STScI/ NASA)

NGC 6093
Tipo di oggetto: ammasso globulare
Costellazione: Scorpione
Coordinate (2000): A.R. 16h 17,0min; Dec. −22° 59'
Distanza: 30.000 a.l.
Magnitudine visuale: 7,2
Dimensioni apparenti: 9'
Dimensioni reali: 95 a.l.

Scoperto da Messier nel 1781, M80 è un bell'ammasso globulare di aspetto quasi "cometario", con una elevata concentrazione centrale; nel suo interno sono state trovate 8 variabili (tra cui R ed S Scorpii, che sembrano appartenere fisicamente all'ammasso), una nova (T Scorpii - 1860) che raggiunse al suo massimo mag. 7,0 ed un elevato numero di stelle vagabonde blu, giovani stelle che avrebbero perso parte del loro strato esterno a causa di collisioni stellari avvenute all'interno dell'ammasso.




 

M 79                                                                                                                  M 81
     Le nostre rubriche:

Il cielo del meseAstrofotografiaCostellazioniMitoOggetti Messier

    Utilities:

LinkDownloadGlossarioAlfabeto grecoIl mercatino
Ultimo aggiornamento: 13 giugno 2008
Cod. fiscale 90042010091 — Sede: Regione Isolabella n° 5, 17031 Albenga (SV)
Sede operativa: Comune di Caprauna (CN) - Località Arma
e-mail: infotiscali@astrogavi.it