Gruppo Astrofili Volontari Ingauni


...io questo ciel che sì benigno
appare in vista, a salutar m'affaccio...

La sera del dì di festa (Giacomo Leopardi)


M 68




M 68

Credit: NOAO/AURA/NSF

NGC 4590
Tipo di oggetto: ammasso globulare
Costellazione: Idra
Coordinate (2000): A.R. 12h 39,5min; Dec. −26° 45'
Distanza: 33.000 a.l.
Magnitudine visuale: 8,0
Dimensioni apparenti: 12'
Dimensioni reali: 140 a.l.

Scoperto da Messier nel 1780, è uno degli oggetti più trascurati del catalogo, forse a causa della sua posizione meridionale, oltretutto in una regione di cielo povera di oggetti interessanti.
Benché non sia paragonabile ad M13, è comunque un bell'ammasso globulare che può dare grandi soddisfazioni se osservato con strumenti adeguati, di almeno 115-120 mm. di apertura e ingrandimenti medio-alti.
Formato da oltre 100.000 stelle è quasi equidistante dal Sole e dal centro galattico; le sue stelle sono sparse su un volume con diametro di 140 a.l. ed al suo interno sono contenute almeno 42 stelle variabili (per la maggior parte del tipo RR Lyrae).
Il periodo migliore di osservabilità va da marzo a luglio anche se sono favorite le regioni dell'emisfero australe; l'ammasso si sta avvicinando a noi alla velocità di 112 km/sec.




 

M 67                                                                                                                  M 69
     Le nostre rubriche:

Il cielo del meseAstrofotografiaCostellazioniMitoOggetti Messier

    Utilities:

LinkDownloadGlossarioAlfabeto grecoIl mercatino
Ultimo aggiornamento: 13 luglio 2009
Cod. fiscale 90042010091 — Sede: Regione Isolabella n° 5, 17031 Albenga (SV)
Sede operativa: Comune di Caprauna (CN) - Località Arma
e-mail: infotiscali@astrogavi.it