Gruppo Astrofili Volontari Ingauni


...io questo ciel che sì benigno
appare in vista, a salutar m'affaccio...

La sera del dì di festa (Giacomo Leopardi)


M 56




M 56

Credit: NOAO/AURA/NSF


NGC 6779
Tipo di oggetto: ammasso globulare
Costellazione: Lira
Coordinate (2000): A.R. 19h 16,6min; Dec. +30° 11'
Distanza: 31.000 a.l.
Magnitudine visuale: 8,3
Dimensioni apparenti: 7'
Dimensioni reali: 65 a.l.

L'ammasso globulare M56 venne scoperto da Messier nel 1779. E' uno degli ammassi globulari meno brillanti in quanto manca del denso nucleo di cui è dotata la maggior parte degli ammassi globulari. Nonostante ciò, non è difficile risolverlo in stelle già con strumenti a partire da 150 mm. di apertura.
Questo piccolo ammasso di stelle di ottava magnitudine possiede una dozzina di stelle variabili.
Facile da individuare a metà strada tra Albireo (beta Cygni) e gamma Lyrae.




 

M 55                                                                                                                  M 57
     Le nostre rubriche:

Il cielo del meseAstrofotografiaCostellazioniMitoOggetti Messier

    Utilities:

LinkDownloadGlossarioAlfabeto grecoIl mercatino
Ultimo aggiornamento: 17 maggio 2008
Cod. fiscale 90042010091 — Sede: Regione Isolabella n° 5, 17031 Albenga (SV)
Sede operativa: Comune di Caprauna (CN) - Località Arma
e-mail: infotiscali@astrogavi.it