Gruppo Astrofili Volontari Ingauni


...io questo ciel che sì benigno
appare in vista, a salutar m'affaccio...

La sera del dì di festa (Giacomo Leopardi)


M 41




M 41

Credit: NOAO/AURA/NSF


NGC 2287
Tipo di oggetto: ammasso aperto
Costellazione: Cane Maggiore
Coordinate (2000): A.R. 06h 47min ; Dec. −20° 44'
Distanza: 2350 a.l.
Magnitudine visuale: 4,5
Dimensioni apparenti: 38'
Dimensioni reali: 20 a.l.

Scoperto da Hodierna nel 1654 ma conosciuto probabilmente già da Aristotele nel 325 a.C. (in questo caso sarebbe l'oggetto più debole mai registrato nell'antichità classica).
Formato da circa 100 stelle, per la maggior parte azzurre, ma con alcune interessanti giganti rosse.

La sua età è stata stimata tra i 190 e i 240 milioni di anni. Questo ammasso, posto a circa 2300 a.l. da noi, si sta allontanando alla velocità di 34 km/sec.
E' facilmente identificabile in quanto si trova ad appena 4° a sud di Sirio.




 

M 40                                                                                                                  M 42
     Le nostre rubriche:

Il cielo del meseAstrofotografiaCostellazioniMitoOggetti Messier

    Utilities:

LinkDownloadGlossarioAlfabeto grecoIl mercatino
Ultimo aggiornamento: 5 febbraio 2009
Cod. fiscale 90042010091 — Sede: Regione Isolabella n° 5, 17031 Albenga (SV)
Sede operativa: Comune di Caprauna (CN) - Località Arma
e-mail: infotiscali@astrogavi.it