Gruppo Astrofili Volontari Ingauni


...io questo ciel che sì benigno
appare in vista, a salutar m'affaccio...

La sera del dì di festa (Giacomo Leopardi)


M 27




M 27

Credit: REU program/NOAO/AURA/NSF

Nome: Nebulosa Manubrio o Campana Muta
NGC 6853
Tipo di oggetto: nebulosa planetaria
Costellazione: Volpetta
Coordinate (2000): A.R. 19h 59,6min; Dec. +22° 43'
Distanza: 1000 a.l.
Magnitudine visuale: 7,3
Dimensioni apparenti: 8,0'x5,7'
Dimensioni reali: 1,7 a.l.

Scoperta da Messier nel 1764, la Nebulosa Manubrio è una delle nebulose planetarie più belle e più famose.
Le nebulose planetarie costituiscono le ultime fasi di vita di una stella. Quando una stella di massa solare giunge alla fine del suo ciclo, i suoi strati esterni vengono espulsi e formano una nebulosa planetaria.
Come per tutte le planetarie, anche in M27 è visibile una stella centrale, una nana bianca di mag. 13,5 con una temperatura superficiale di ben 85.000 K.
L'involucro di gas si sta espandendo alla velocità di 30 km/sec. incrementando il suo diametro di circa 1" al secolo e ciò fa supporre che l'evento abbia avuto origine tra 3000 e 4000 anni fa.




 

M 26                                                                                                                  M 28
     Le nostre rubriche:

Il cielo del meseAstrofotografiaCostellazioniMitoOggetti Messier

    Utilities:

LinkDownloadGlossarioAlfabeto grecoIl mercatino
Ultimo aggiornamento: 5 agosto 2008
Cod. fiscale 90042010091 — Sede: Regione Isolabella n° 5, 17031 Albenga (SV)
Sede operativa: Comune di Caprauna (CN) - Località Arma
e-mail: infotiscali@astrogavi.it