Gruppo Astrofili Volontari Ingauni


...io questo ciel che sì benigno
appare in vista, a salutar m'affaccio...

La sera del dì di festa (Giacomo Leopardi)


M 17




M 17

Credit: Todd Boroson/NOAO/AURA/NSF

Nomi: Nebulosa Omega, Nebulosa Cigno, Nebulosa Ferro di Cavallo, Nebulosa Aragosta
NGC 6618
Tipo di oggetto: nebulosa ad emissione associata ad ammasso aperto
Costellazione: Sagittario
Coordinate (2000): A.R. 18h 20,8min; Dec. −16° 11'
Distanza: 5000 a.l.
Magnitudine visuale: 6,0
Dimensioni apparenti: 46' x 37'
Dimensioni reali: 65 x 55 a.l.

Scoperta da de Cheseaux nel 1746, M17 è una nebulosa brillante posta ai confini della costellazione del Sagittario. E' visibile ad occhio nudo in condizioni favorevoli mentre, osservata con un piccolo telescopio, appare come una sorta di uncino che la fa assomigliare al numero 2, o anche al collo di un cigno.
La nebulosa è sede di un intenso processo di formazione stellare ma, al momento, non sembra contenere ammassi veri e propri, piuttosto stelle isolate (ne sono state contate almeno 35).
La massa dell'intera nebulosa è sufficiente per formare ben 800 stelle di massa solare.
M 17 è anche una intensa radiosorgente.




 

M 16                                                                                                                  M 18
     Le nostre rubriche:

Il cielo del meseAstrofotografiaCostellazioniMitoOggetti Messier

    Utilities:

LinkDownloadGlossarioAlfabeto grecoIl mercatino
Ultimo aggiornamento: 8 luglio 2008
Cod. fiscale 90042010091 — Sede: Regione Isolabella n° 5, 17031 Albenga (SV)
Sede operativa: Comune di Caprauna (CN) - Località Arma
e-mail: infotiscali@astrogavi.it