Gruppo Astrofili Volontari Ingauni


...io questo ciel che sì benigno
appare in vista, a salutar m'affaccio...

La sera del dì di festa (Giacomo Leopardi)


M 102


Oggetto controverso del catalogo di Messier.
M102 fu segnalato da Pierre Méchain nel 1781 ma nella posizione indicata dall'astronomo francese non esiste alcun oggetto nebuloso nemmeno lontanamente alla portata degli strumenti di cui facevano abitualmente uso sia Messier che Méchain.
In realtà lo stesso Méchain scrisse successivamente che si trattò di un suo errore, in quanto la sua posizione era stata determinata facendo uso di una carta celeste contenente alcune imprecisioni; probabilmente, si era trattato di una nuova osservazione della galassia a spirale M101.
Ciononostante, alcune fonti ritengono che M102 possa corrispondere alla galassia NGC5866 di cui, per completezza, riportiamo la scheda:


M 102

Credit: NASA, ESA, and The Hubble Heritage Team (STScI/AURA)


NGC 5866
Nome: Galassia Fuso
Tipo di oggetto: galassia lenticolare
Costellazione: Dragone
Coordinate (2000): A.R. 15h 06,5min; Dec. +55° 46'
Distanza: 45.000.000 a.l.
Magnitudine visuale: 9,9
Dimensioni apparenti: 5' x 2'
Dimensioni reali: 69.000 a.l.

Scoperta da Pierre Méchain (o da Charles Messier) nel 1781 e riscoperta indipendentemente da William Herschel nel 1788, NGC5866 è una galassia lenticolare discretamente brillante, vista di taglio.
La caratteristica principale di questa galassia è la presenza di un evidente disco di polveri oscure posto esattamente sul piano equatoriale. Questa caratteristica è del tutto inusuale per una galassia lenticolare; infatti, in questa tipologia di oggetti normalmente le polveri oscure si concentrano nella parte centrale, in prossimità del bulge.
Molto probabilmente questa struttura di polveri oscure circonda la galassia come un anello ma questo non è facilmente determinabile dal nostro punto di vista; c'è anche la possibilità che questa galassia in realtà sia una galassia a spirale, e di conseguenza la presenza di un disco di polveri oscure sarebbe un fatto abbastanza comune.
Fotografie a lunga esposizione hanno permesso di evidenziare un esteso sistema di ammassi globulari.

NGC5866 è il membro più luminoso di un piccolo gruppo di galassie (il Gruppo di NGC5866, per l'appunto) che contiene, tra le altre, anche NGC5879 e NGC5907. A sua volta questo gruppo potrebbe far parte di un insieme comprendente il gruppo di M51 ed il gruppo di M101.

Questo oggetto è già evidente in strumenti di 10 cm di apertura, nei quali mostra una forma ellittica con un bulge molto brillante.




 

M 101                                                                                                                  M 103
     Le nostre rubriche:

Il cielo del meseAstrofotografiaCostellazioniMitoOggetti Messier

    Utilities:

LinkDownloadGlossarioAlfabeto grecoIl mercatino
Ultimo aggiornamento: 17 maggio 2009
Cod. fiscale 90042010091 — Sede: Regione Isolabella n° 5, 17031 Albenga (SV)
Sede operativa: Comune di Caprauna (CN) - Località Arma
e-mail: infotiscali@astrogavi.it